Mozambico 

Arcipelago isole QUIRIMBAS

L’Arquipélago"das Quirimbas" é formato da circa una ventina di isole ed isolette sparse lungo i 400 km di costa tra Pemba e il Rio Rovuma; alcune senz’acqua e disabitate, altre con una storia lunga quanto l’esistenza stessa dell’arcipelago.

L’arcipelago Vi sorprenderà con la sua

meravigliosa bellezza naturale: un mosaico

di bianche spiagge formate da una cocente

sabbia fine e lambite da luccicanti acque

azzurre e turchesi, che si alternano alle verdi isole ammantate di vegetazione e orlate da vaste distese di mangrovie. Fitte foreste di mangrovie collegano anche molte isole tra loro e la costa, e solo gli abili capitani dei dhow sono in grado di navigare tra gli intricati canali aperti in epoca coloniale.

Oggi molte isole meridionali, tra cui Ibo,

Quirimba e Matemo, fanno parte del Parque Nacional das Quirimbas che comprende anche una vasta zona della fascia costiera prospiciente.

Oltre che per l'incontaminata bellezza naturale, l'arcipelago è famoso sopratutto per i siti di immersione; in particolare quelli nei pressi di Matemo, Quilaluia, Vamizi e per il birdwatching.

quirimbas_2.1.jpg

Il  viaggio verso le Quirimbas con mio figlio Alessandro inizia con un volo lunghissimo; per arrivare in queste isole il percorso é piuttosto difficoltoso e lungo.

Il primo volo Milano Malpensa-Doha con la Quatar Airlines è durato 6 ore il successivo Doha-Joannesburg 8,50 ore. Arrivati a Johannesburg al mattino presto la temperatura era molto fredda; in sud Africa la nostra estate corrisponde infatti al loro inverno! Dopo una sosta di due ore ci siamo imbarcati per Pemba finalmente dopo 3,30 ore di volo siamo in Mozambico.

Purtroppo una volta arrivati all'aeroporto di Pemba inizia la vera avventura 5 ore di pickup nella giungla per raggiungere la barca che ci porterà finalmente nella tanto desiderata ILHA DO IBO la nostra meta finale.

Arrivati all'isola siamo scesi in questa incantevole e surreale cittadina con stradine tranquille su cui si affacciano ville in rovina ed edifici ricoperti di muschio  costruita dai Portoghesi all'inizio del secolo scorso; una città fantasma completamente abbandonata a se stessa, sembra che il tempo si sia fermato 70 anni fa quando i Portoghesi sono scappati lasciando tutto.

In fondo al viale principale ci aspetta la nostra guest house MITI MIWIRI gestita da uno stranissimo personaggio tedesco di nome JORG arrivato qui dalla Germania in bicicletta 10 anni fa insieme a un amico Francese. Mi hanno raccontato di aver acquistato uno di questi edifici in rovina; lo hanno ristrutturato adibendola in una piccola ed ospitale guest house. Appena scesi dalla barca abbiamo capito subito di essere arrivati in un luogo dimenticato dal mondo; qui non c'è nulla tutto viene portato da Pemba in auto e successivamente su dei dow via mare. 

L'acqua i Locali la prendono da dei pozzi nel centro dell'isola piccolo particolare: è salmastra: Il cibo a parte qualche gallina che scorrazza per l'isola ed un pò di pesce viene pescato con reti e barche alquanto inadatte e precarie. 

La vita sull'isola di Ibo scorre lentissima le poche guest houses "si accaparrano" i pochi turisti che arrivano. La più bella e sul lato ovest dell' isola,  inaugurata a giugno 2018 gestita da Spagnoli è molto accogliente e tipicamente africana; l'intera struttura e sormontata da un immenso tetto in acuti di palme. 

Il motivo che ci ha spinto a fare questo viaggio è il documentario dell'oceanografa Americana Silvya Earle che descrive la barriera corallina delle Quirimbas come la madre di tutte le barriere coralline dell' oceano indiano (the mother reef).

Il giorno seguente ci avventuriamo alla ricerca di un diving center l'unico sull'isola fa parte dell'albergo IBO ISLAND LODGE il lussuoso boutique hotel con nove camere, ospitato in due antiche residenze restaurate in una splendida posizione vicino al molo dei dhow. Ci accoglie una signora sudafricana alquanto goffa che gestisce il boutique hotel ci parla con uno spiccato accento britannico fortunatamente mio figlio Alessandro riesce a farsi capire e finalmente riusciamo ad organizzare la nostra prima immersione in questo splendido paradiso.....

3 cups

Blueberries

3 cups

Flour

1 cup

Sugar

1½ cups

Butter

MACRO

7604549168_IMG_4980.jpg

SABBIA

IMG_5677.jpg
NOI
IMG_5783.jpg
IMG_5619.jpg
NUDIBRANCO
IMG_5824.jpg
IMG_5724.jpg
IMG_5785.jpg
IMG_5776-2.jpg
IMG_5786.jpg
IMG_5714.jpg
IMG_5627.jpg

MARE

TERRA

IMG_5623.jpg
IMG_5773.jpg

AZZURRO

BLU

IMG_5781.jpg
IMG_5747.jpg